La nostra storia

    La nostra storia comincia nel Febbraio del 1953, quando Lino Pierazzo rileva dal padre Piero la gestione di un’osteria ricavata da una vecchia chiesa abbandonata, avviata due anni prima con i pochi risparmi rimasti; sono gli anni a cavallo fra la fine della seconda guerra mondiale e l’inizio del boom economico quelli in cui gradualmente trasforma la vecchia osteria in un ristorante a conduzione familiare, servendo lui stesso ai tavoli e facendosi aiutare dietro ai fornelli dalla moglie Giancarla e da Pina, una fedele dipendente che rimarrà assieme ai coniugi Pierazzo per tutta la vita.
    Soltanto un’anno dopo aver preso in mano le redini dell’attività Lino diventa padre: Giancarla da alla luce Mara, la loro prima figlia; cinque anni dopo arriverà anche il secondogenito Massimo. Entrambi i figli dopo aver terminato gli studi iniziano a lavorare nel ristorante, servendo ai tavoli e dietro il bancone. Nel 1974 Mara sposa Salvatore Maida. Ormai entrato a pieno diritto a far parte della famiglia, negli anni successivi Salvatore convince Lino a rinunciare al servizio di bar che aveva continuato ad offrire fino a quel momento per dedicarsi interamente alla ristorazione.
    Verso la fine degli anni ottanta Lino decide di ritirarsi dagli affari per godersi una meritata pensione, cedendo ai figli e a Salvatore il controllo delle attività.
    Ed ancora oggi Mara, Salvatore e Massimo mantengono vive le tradizioni dell’accoglienza veneziana in un locale che coniuga il calore di un’ambiente a gestione familiare con la professionalità acquisita in oltre sessant’anni di lavoro al servizio della ristorazione.